PINK NIGHT

 

27 APRILE: PINK NIGHT
TECHNO EROTIC DANCE FLOOR


from 21.00 @ palazzo Kechler
entrance: 2 gettoni/tokens

PINK NIGHT

PERFORMANCE ZENTAI
By Martina Tavano, Giovanni Gava Leonarduzzi, Noel Colledani

Il termine giapponese zentai indica un abito aderente che copre il corpo intero. Viene usato nel teatro tradizionale, dai ballerini di danza moderna e nell’industria cinematografica con diverse finalità. Lo zentai ha anche un ruolo nelle subculture fetish e BDSM. Abiti così aderenti di questo genere si prestano particolarmente a generare la sensazione di una “seconda pelle”. Altri considerano lo zentai come una forma di bondage, esistono perfino indumenti in grado di bloccare mani e gambe. Tre performer in versione zentai si insinueranno nelle sale del palazzo seducendo il pubblico e confrontandolo in un dialogo dinamico e non privo di sorprese!

The Japanese word zentai indicates a tight-fitting dress that covers the whole body. It is used for various purposes in traditional theatre, modern dance and in the film industry. The zentai also plays a role in the fetish and BDSM subcultures, and this kind of garment is particularly suitable for generating the sensation of a “second skin”. Other people consider zentai as a form of bondage, and there are even garments which immobilise arms and legs. Three zentai performers will sneak into the rooms of the building, seducing the public and involving them in a dynamic dialogue which will be full of surprises!

 

PERFORMANCE PLUSHY
by Masako Matsushita e Daniele Pennati in collaboration with Barbara Stimoli

Un pupazzo è morbido, tenero ed è fatto per essere amato. Non si lamenterà, non tradirà la nostra fiducia e sarà sempre un compagno fedele, anche quando abbiamo bisogno solo di un abbraccio. Plushy è una performance che indaga la pratica fetish della ‘plushofilia’ (stramba pratica che ha iniziato a spopolare in Giappone, ma presto “sbarcata” in Europa) concentrandosi sulla relazione tra due corpi. Il feticista sposta la meta sessuale dalla persona viva ha un suo sostituto che potrebbe identificarsi in una parte del corpo, in una qualità, in un indumento, in un’azione o un oggetto inanimato. Il lavoro porta i due soggetti a esplorare la qualità di parti del corpo che incontrandosi generano suoni tra pelli e tessuti.

A plushie is soft and sweet and made to be loved. It never complains, it never betrays your trust and it’ll always be there for you, even when all you need is a hug. Plushy is a performance that investigates the practice of ‘plushophilia’ (a popular fetish in Japan which will soon appear in Europe) focusing in the relationship between two bodies. The plushophile transfers their sexual goal from the living person to a substitute which can be identified with a part of the body, a quality, a garment, an action or an inanimate object. In the piece, the two subjects to explore the qualities of the parts of the body that meet, the contact between skin and tissues generating sounds.

 

MOSTRA: POSIZIONI SCOMODE
By Sara Rimbaldi In collaboration with Tina Cosetta Raccagni

Posizioni scomode è un lavoro sulla costrizione e sulla sua scomodità. È anche un lavoro sul corpo femminile e sulla sua deprivazione all’interno dei modelli sociali ed economici dominanti. Sara Rimbaldi illustratrice, grafica, giornalista pubblicista, vive e lavora a Milano. “Uso un metodo che combina estetica del frammento e sincronicità, il trovare il pezzo giusto al momento giusto, come riflesso della volontà piuttosto che come caso. Lavoro per serie, nelle quali indago un tema, spesso legato al femminile”. www.sararimbaldi.com

“Posizioni scomode” (uncomfortable positions) is an artwork on constriction and discomfort. It is also an artwork on the feminine body and on deprivation in the dominant social and economic models. Sara Rimbalsi, illustrator, graphic designer and journalist, lives and works in Milan. “I use a method that combines aesthetics with synchronicity, the “finding the right piece at the right time”, as a voluntary reflexion instead of as something casual. I work on series, in which I usually investigate a theme, usually bound to the female world”. www.sararimbaldi.com

FINISSAGE: VEN/FRI 27, 18.30
KOBO SHOP

 

TOWSEA DJ SET

Ad animare la serata con un Dj set di musica techno ed elettronica avremo la fantastica Dj TowSea, che da anni collabora con locali milanesi e si esibisce in serate dal ritmo unico. Lavora come sound designer nell’ambito della performance e della danza e con la sua energia darà la carica giusta alla nostra Pink Night!

Bringing the night to life with a set of techno and electronic music we have the fantastic Dj TowSea, bringing to the event her consolidated experience deejaying in Milanese clubs and her own unique rhythm. Her day job is sound designer for performance and dance, and her energy will get the Pink Night moving on the dancefloor!

 

ELISA BATTI DJ SET

Producer e dj di musica elettronica, si esibirà per noi alla Pink Night, arrivando direttamente da Amsterdam, la sua città adottiva. La sua attività si diversifica in molti progetti, tutti però legati da un filo rosso: l’electro music! Ha iniziato la sua carriera nel 2007, sperimentando varie sonorità, per poi focalizzarsi su ritmi techno ed elettronici.

Elisa Batti, electronic musician, producer and dj, will perform for us at the Pink Night, directly coming from Amsterdam, her adoptive city. Her activity is diversified between a spectrum of different projects, all of them though, connected through one red line: electronic music. She started her career in 2007, experimenting various sounds and then focusing on techno and electronic rhythms.