WORKSHOPS

workshops

SHODO
By Makiko Yamada

Lo shodo, la calligrafia giapponese, è una delle arti nipponiche più popolari, tanto che le opere calligrafiche sono apprezzate non meno di quelle pittoriche. Nulla è lasciato al caso nella calligrafia giapponese: i simboli sono armonici, proporzionati ed equilibrati. Quest’arte è collegata alla filosofia e alla meditazione, aiutando a mantenere la calma e la pazienza. Il laboratorio di shodo offre la possibilità di imparare le tecniche base di quest’arte, l’uso dei pennelli, la scrittura del proprio nome, una parola o una frase significativa. Max 12 partecipanti.

The calligraphy known as Shodo is one of the most popular of the Japanese arts, and works of calligraphy are appreciated as much as paintings. Nothing is left to chance in Japanese calligraphy: the symbols are harmonious, well-proportioned and balanced. It is an art which is linked to philosophy and meditation, and helps teach calm and patience. This workshop offers participants the chance to learn the basic techniques of shodo art and how to use the brushes to write their name, a word or a phrase that is important to them. Max 12 participants.

SAB/SAT 27 APRILE/APRIL, H 11.00-12.30
CAFFÈ DEI LIBRI
3 GETTONI/TOKENS


 

COMICS VS MANGA: THE BIG MATCH!
By Mario Cerne e Elena Zanzi, Accademia del Fumetto, Arti grafiche, Design, Moda di Trieste

I termini manga e comics vengono utilizzati come sinonimi, ma presentano profonde differenze sul piano stilistico e narrativo. In questo seminario scopriremo che a distinguere un prodotto letterario dall’altro non sono soltanto i colori, la modalità di lettura delle vignette o il formato dei volumi, ma anche il modo di raccontare una storia, così come sono differenti le culture da cui nascono e che rappresentano. L’appuntamento sarà presentato da due autori e storici dei rispettivi campi; seguirà un laboratorio creativo di scrittura per comics e manga. [

The terms manga and comics are used as synonyms, but there are profound differences between them, both in terms of style and of narrative. In this seminar we will discover that it is not just the colours, the direction of reading or the size of the volumes that makes one different from the other, but also the different ways they have of telling a story. The event will be hosted by two authors and historians of the respective fields in a face-off that will take no prisoners!

SAB/SAT 27 APRILE/APRIL, H 15.00-17.30
LINO’S
1 GETTONE/TOKEN


 

PARALUME A TECNICA SUMI-E
LAMPSHADES USING THE SUMI-E TECHNIQUE
By Kazuko Kataoka

La pittura sumi-e viene realizzata utilizzando pochi materiali, semplici ma allo stesso tempo pregiati: uno speciale pennello in grado di trattenere al suo interno diverse gradazioni di nero, il sumi (l’inchiostro) da usarsi in varie diluizioni e la carta giapponese, caratterizzata da una notevole assorbenza. Si dice che questa tecnica artistica abbia tre anime: la carta, l’inchiostro e l’acqua, grazie a cui si creano bellissimi chiaroscuri e sfumature. Durante questo laboratorio verrà decorato un tipico paralume giapponese. Max 13 partecipanti; aperto anche ai bambini.

Sumi-e painting uses only a few materials which are as simple as they are valuable: a special brush which can contain various shades of black, sumi (the ink) to be used in various dilutions, and Japanese paper, characterized by its absorbency. It is said that this artistic technique has three souls: paper, ink and water, thanks to which beautiful light and shade is rendered. At the workshop, a typical Japanese lampshade will be created. Max 13 participants; open also to children.

DOM/SUN 28 APRILE/APRIL, H 10.00-11.00
PALAZZO KECHLER
2 GETTONI/TOKENS


 

FAR EAST, CLOSE MEMORIES
By Pilar Gallegos

Pilar Gallegos, coreografa e ballerina, laureata in coreografia presso la Scuola Nazionale di Danza Classica e Contemporanea di Città del Messico, vi porterà nel mondo della danza, attraverso un laboratorio di creazione coreografica. Prendendo spunto dalla nozione di Estremo Oriente, questo workshop si pone l’obbiettivo di trasformare gli stereotipi asiatici in una performance coreografica. Il laboratorio è rivolto a danzatori, attori, artisti, amanti dell’arte e in generale a tutti, preferibilmente con un minimo di esperienza; iscriviti via mail a: promozione@cecudine.org. Max 20 partecipanti.

Choreographer and dancer Pilar Gallegos, who graduated in choreography from the National School of Classical and Contemporary Dance in Mexico City, will lead participants into the world of dance with this choreographic creation workshop. Taking its cue from the notion of the Far East, this workshop aims to transform stereotypes about Asia into a choreographed performance. The workshop is aimed at dancers, actors, artists, art lovers and the general public, preferably with a minimum of experience. Subscribe by e-mail to: promozione@cecudine.org. Max 20 participants.

DOM/SUN 28 APRILE/APRIL, H 10.00-19.00
TEATRO NUOVO (SALA DANZA)


 

ROKKAKU: COSTRUIAMO L’AQUILONE GIAPPONESE
ROKKAKU: LET’S MAKE JAPANESE KITES
By Maurizio Faleschini e Francesca Pacitto

Ancora oggi molto diffusi, gli aquiloni giapponesi vissero la loro epoca d’oro nel periodo Ero, quando coloravano le città con le loro molteplici forme, sulle quali spiccavano spesso espressivi ritratti di guerrieri o di eroi leggendari. In questo laboratorio potrai costruire il tuo personale aquilone rokkaku, quello da battaglia, usato ancora oggi durante una festa tradizionale a Shirone per ingaggiare vere e proprie sfide contro gli aquiloni avversari. Anche tu potrai così combattere sulle ali del vento! Max 15 partecipanti; non adatto ai bambini.

Though still very common today, the golden age of Japanese kites was in the Ero period, when the cities were full of their varied, colourful forms, which often bore powerful portraits of legendary heroes or warriors. In this workshop you will build your own rokkaku battle kite of the kind still used today at the traditional festival in Shirone to fight real battles against enemy kites. You too can fight on the wings of the wind! Max 15 participants; not suitable for children.

DOM/SUN 28 APRILE/APRIL, H 11.00-13.00
PALAZZO KECHLER
2 GETTONI/TOKENS


 

FIORI D’INCHIOSTRO
INK FLOWERS
By Maurizio Faleschini e Francesca Pacitto

Chang Yen-Yuan nel suo trattato sulla pittura cinese afferma che la pittura ebbe origine dalla natura e che essa favorisce la cultura e i principi di rettitudine e insegnamento morale. Attraverso l’uso del pennello intriso di inchiostro, è possibile realizzare un ramo di pesco, un fiore, un uccello o un pesce per rappresentare un particolare stato d’animo o un pensiero. Maurizio Faleschini, illustratore, maestro d’arte ed esperto di arti marziali, dirigerà il laboratorio per la realizzazione dei soggetti classici della pittura cinese. Attività non adatta ai bambini.

In his treatise on Chinese painting, Chang Yen-Yuan states that painting originated from nature and that it favours culture and the principles of rectitude and moral teaching. Through the use of an ink-soaked brush, it is possible to draw a peach branch, a flower, a bird or a fish to represent a particular mood or thought. Master illustrator and martial arts expert Maurizio Faleschini will be presenting this workshop on painting the classical subjects of Chinese art. Not suitable for children.

DOM/SUN 28 APRILE/APRIL, H 14.30-16.30
PALAZZO KECHLER
3 GETTONI/TOKENS


 

ORIGAMI TRA ORIENTE E OCCIDENTE
ORIGAMI – BETWEEN EAST AND WEST
By Martina Ferro Casagrande

L’origami è l’arte giapponese di piegare la carta, ma sapevate che anche in Europa si conosceva e praticava quest’arte da tempo? Questo laboratorio ci farà scoprire le somiglianze e le differenze degli origami tradizionali orientali e quelli occidentali. Facendo un tuffo nel passato insieme all’istruttrice della NOA (Nippon Origami Association), realizzerete origami tradizionali giapponesi, come l’elmo da samurai, ma anche forme europee come ad esempio gli origami di Fröbel. Max 15 partecipanti; non adatto ai bambini.

We all know that Origami is the Japanese art of folding paper, but did you know that it has long been practiced in Europe too? This workshop will look at the similarities and differences between traditional Asian and western origami. We will take a dip into the past with an instructor from the Nippon Origami Association and make traditional Japanese origami, such as the samurai helmet, as well as European shapes like Fröbel’s origami. Max 15 participants; not suitable for children.

DOM/SUN 28 APRILE/APRIL, H 17.00-18.00
PALAZZO KECHLER
1 GETTONE/TOKEN


 

CORSO BASE DI POETICA HAIKU
ELEMENTARY COURSE OF HAIKU POETRY
By Gaia Rossella Sain

Gli haiku sono brevi poesie che usano linguaggi sensoriali per catturare un sentimento o un’immagine. Sono spesso ispirati da elementi naturali, un momento di bellezza o un’esperienza emozionante. Il corso prevede una prima parte di spiegazione frontale, in modo da conoscere meglio questa antica forma di poesia, apprendendo le principali tecniche stilistiche ed i valori estetici che ne stanno alla base. Seguirà un laboratorio di scrittura creativa, con successiva condivisione e analisi dei lavori.

Haikus are short poems that use sensory language to capture a feeling or an image. They are often inspired by nature, a moment of beauty or a moving experience. The course includes an initial session of direct explanation to allow participants to understand this ancient form of poetry and learn the main stylistic techniques and aesthetic values which underpin it. This will be followed by a creative writing workshop, with subsequent sharing and discussion of the work produced.

GIO/THU 2 MAGGIO/MAY, H 18.00-20.30
LIBRERIA TARANTOLA
1 GETTONE/TOKEN


 

MODELLAZIONE DI VASI GIAPPONESI
CREATING JAPANESE VASES
By Marina Curci, Tramai

Lavorando l’argilla a mano libera, i partecipanti creeranno dei piccoli vasi dalle forme più varie, mantenendo ferme le caratteristiche adatte ai vasi giapponesi per kusamono e shitakusa. I kusamono e gli shitakusa sono le piante o le composizioni di piante definite “erbe da compagnia”, solitamente utilizzate come accompagnamento per i bonsai. Queste piante hanno il compito di dare risalto all’elemento principale e la forma e la dimensione del vaso che le contiene concorrono a creare un effetto armonico. Max 20 partecipanti.

Participants will work the clay freehand to create a variety of small containers of the most varied forms, all maintaining the characteristics of Japanese kusamono and shitakusa vases. Kusamono and shitakusa are the plants or floral compositions known as “pet plants” usually used as an accompaniment for bonsai. These plants have the task of highlighting the centrepiece of the composition, and the shape and the size of the vessel that contains them helps create a harmonious effect. Max 20 participants.

GIO/THU 2 MAGGIO/MAY, H 18.00-19.00, H 19.30-20.30
LINO’S
3 GETTONI/TOKENS


 

INTRODUZIONE AL RICAMO SASHIKO
INTRODUCTION TO SASHIKO STITCHING
By Barbara Simonetto, Sashiko.it

Il laboratorio verterà sulla scoperta dell’affascinante arte del punto sashiko e della tradizionale tecnica boro, l’antica tecnica di rammendo giapponese. Vedremo come veniva utilizzata nel passato e soprattutto le possibili applicazioni negli usi moderni. Durante il laboratorio si imparerà ad utilizzare l’ago lungo e l’apposito ditale a piattino e si verrà guidati nella scelta dei tessuti e dei filati che meglio si prestano a questa tecnica. Minimo 5 partecipanti; max 20.

The workshop will focus on discovering the fascinating art of the sashiko stitch and boro, the ancient traditional Japanese darning technique. We will see how it was used in the past and above all its possible applications today. During the workshop you will learn to use the long needle and the special saucer thimble and will be guided through the fabrics and yarns best suited to this technique. Minimum 5 participants; max 20.

SAB/SAT 4 MAGGIO/MAY, H 10.00-12.00
LIBRERIA FRIULI
3 GETTONI/TOKENS


 

MARATONA DI ORIGAMI
ORIGAMI MARATHON
By Maria Elena Fornasier, Centro Diffusione Origami

L’origami è un’arte antica e magica che fa nascere da un semplice foglio di carta farfalle e dinosauri, scatole e stelle, cuori e tangram. Chi è alle prime armi si catapulterà, con piccoli ma significativi gesti, in un mondo fatto di colori e originalità. Chi invece ha già sperimentato il fascino del “piegare la carta” potrà migliorare e affinare la propria tecnica incontrando aspetti nuovi: tassellazioni? Kusudama? Non resta che provare e lasciarsi trasportare dalla magia dell’origami in varie tappe dove si potranno esplorare forme sempre più difficili.

Origami is an ancient, magical art which from a simple sheet of paper creates butterflies, dinosaurs, boxes, stars, hearts and tangrams. Those new to Origami will be catapulted into a world of colour and originality, while those who have already experienced the charm of “folding” paper can improve and refine their technique and learn new skills. Tessellations? Kusudama? Give it a try and let yourself be carried away by the magic of origami.

SAB/SAT 4 MAGGIO/MAY 11.00-13.00
☀️PIAZZA SAN GIACOMO / ☔ LOGGIA DEL LIONELLO
SAB/SAT 4 MAGGIO/MAY 15.00-17.00
☀️PIAZZA SAN GIACOMO / ☔LIBRERIA FRIULI
1 GETTONE/TOKEN


 

SEMINARIO DI TECNICHE BONSAI
BONSAI TECHNIQUE SEMINAR
By Adriano Bonini, Associazione Il Giardino delle Nove Nebbie, Bonsai Club Udine

La tecnica bonsai, nata in Cina e perfezionata in Giappone, mira a indirizzare la pianta ad assumere le forme e le dimensioni volute, rispettandone l’equilibrio vegetativo e funzionale. Il seminario si propone di illustrare le tecniche di lavorazione e di impostazione di una pianta, al fine di avviarla al percorso che la porterà a diventare un bonsai. Nel corso dell’appuntamento, saranno illustrate sinteticamente anche le tecniche di coltivazione, di perfezionamento e di esposizione dei bonsai, facendo anche apprezzare il cambiamento estetico della pianta.

The bonsai technique aims to train the plant into the desired shapes and dimensions while respecting its vegetative and functional balance. This seminar aims to illustrate the techniques of starting a plant upon the path which will lead it to becoming a bonsai. During the talk, the cultivation, improvement and display techniques of bonsai will also be briefly discussed, illustrating the aesthetic changes the plant undergoes.

SAB/SAT 4 MAGGIO/MAY, H 11.00-13.00
☀️GIARDINI DEL TORSO / ☔ CAFFÈ DEI LIBRI
1 GETTONE/TOKEN


 

SHIBARI
By Barbara Stimoli

Accettare di essere legati è cedere, scegliere di abbandonarsi. Legare e essere legati è dare e ricevere fiducia per esplorare se stessi e l’altro, attraversare sensazioni e stati. Il kinbaku è l’arte giapponese di legare con le corde. L’azione del legare è detta shibari. Negli anni, quest’arte è stata applicata nei contesti più disparati, assumendo molteplici forme e sfaccettature: ogni artista la reinterpreta personalmente. È consigliato un abbigliamento comodo. Le corde verranno gratuitamente messe a disposizione durante il laboratorio, ma se ne avete di personali portatele.

To accept of being tied up is to give and receive trust in order to explore ourself, the other and to experience a range of sensations and states. kinbaku is the Japanese art of tying with ropes. shibari is the action of tying. Over the years, this art has been employed in the most diverse contests, acquiring many shapes and aspects: each artist re-conceives kinbaku in a very personal way. My method is strongly connected to my formation as a dancer/ performer and to my interest for everything is related to the body and the movement.

SAB/SAT 4 MAGGIO/MAY, H 17.30-20.00
TEATRO NUOVO (SALA DANZA)
3 GETTONI/TOKENS