SHOWS & TALKS

 

FEFF19

BALLI TRADIZIONALI THAILANDESI
TRADITIONAL THAI DANCES
By Thai Smile in FVG

Si dice che si possa davvero assaporare la grazia tipica dell’Oriente soltanto osservando le danze tradizionali thailandesi: i colori accesi, la festosità, i movimenti eleganti, i tradizionali costumi ricamati e l’allegria delle giovani donne vi porteranno con la mente nel loro paese d’origine. Verranno proposte l’Hak Bao Esan Tai, una danza tipica ballata nelle occasioni di festività originaria del nord-est della Thailandia, e il Forn Ter, danza tipica del nord della Thailandia, anch’essa eseguita in occasione delle festività.

They say you can truly enjoy the typical gracefulness of the East by observing traditional Thai dances: the bright colors, the festiveness, the elegant movements, the traditional embroidered costumes and the joyfulness of the young female dancers will take you to their country of origin. Performances will include the Hak Bao Esan Tai, a dance common at festivities in the northeast of Thailand, and the Forn Ter, a typical dance of northern Thailand, also performed during festivities.

DOM/SUN 22, 15.00-16.00
☀️VIA MERCATOVECCHIO
 LOGGIA DEL LIONELLO

 

DANZE FILIPPINE
FILIPINO DANCE
By Samahang Filipino Sa Udine

Spettacolo ricco di suggestioni, fatto di grazia, amore e divertimento. Verranno eseguite tre danze tradizionali filippine: il Binuyugan, danza della regione Ilokano di Pangasinan, viene eseguito come celebrazione dell’abbondanza; il Sayaw Sa Cuyo, originario di Palawan, capitale dell’isola Cuyo, viene tipicamente ballato durante la Sagra di Sant’Agostino dell’isola. Infine la danza nazionale delle Filippine, il Tinikling o danza di bambù, il cui nome fa riferimento agli uccelli noti localmente come “tikling”.

An evocative and graceful performance exuding love and pleasure. Three traditional Philippine dances will be performed: the Binuyugan, a dance from the Ilokano region of Pangasinan, executed as a celebration of abundance, the Sayaw Sa Cuyo, from Palawan, capital of the island of Cuyo, danced during the island’s Feast of St. Augustine, and finally, the national dance of the Philippines, the Tinikling or bamboo dance, whose name refers to the birds known locally as ‘tikling’.

DOM/SUN 22, 15.00-16.00
☀️ VIA MERCATOVECCHIO
 LOGGIA DEL LIONELLO

 

LA DANZA DEL PESCE
THE FISH DANCE
VEDI SEZIONE XX EDITION

VEN/FRI 20, 20.30
☀️ VIA MERCATOVECCHIO
 ANNULLATO

 

ROJI: IL GIARDINO DA TÈ GIAPPONESE
ROJI: THE JAPANESE TEA GARDEN
By Stefano Tell, MyNiwa

Esiste un micromondo che accoglie l’ospite prima di accedere alla casa da tè e alla sua cerimonia. Uno spazio minuziosamente progettato e codificato per preparare l’animo a vivere intensamente l’esperienza dentro la Chashitsu (casa da tè). Con questo breve incontro, si cercherà di sviluppare un percorso immaginario, nel quale i partecipanti conosceranno l’uso dello spazio e degli elementi compositivi, utilizzati per portare l’ospite al distacco dalla vita quotidiana, per essere pronti a godere appieno la cerimonia del tè.

A microworld that welcomes the guest before they enter the tea house and its ceremony, the Roji is a meticulously designed and codified space which aims to prepare the soul to undergo the experience inside the Chashitsu (teahouse) with the proper intensity. In this brief talk, we will try to create an imaginary path along which participants will learn about how the space and the compositional elements are used to help guests detach themselves from everyday life and be ready to fully enjoy the tea ceremony.

1 GETTONE/TOKEN
 DOM/SUN 22, 15.00-16.00
☀️ GIARDINI DEL TORSO
 GALLERIA TINA MODOTTI

 

LA CERIMONIA DEL TÈ
THE TEA CEREMONY
By Mami Hamada

Con l’espressione “cerimonia del tè” si intende indicare le forme ritualizzate per preparare e gustare questa bevanda, praticate in diverse culture asiatiche. È un’attività culturale e meditativo-religiosa che si svolge attraverso specifici strumenti, rituali e gesti. La Chashitsu, la “casa da tè”, può trovarsi nell’abitazione o in un luogo separato, spesso all’interno dei giardini. Il forte contenuto spirituale della cerimonia come momento di meditazione vuole portare all’allontanamento dalle ansie e dalla materialità della vita quotidiana.

The expression ‘tea ceremony’ is used to refer to the ritualized forms of preparing and enjoying this drink which are practiced in various Asian cultures. It is a cultural and meditative-religious activity that takes place with the use of specific equipment, rituals and gestures. The Chashitsu, the tea room, can be inside the home or in a separate place, often in a garden. The profound spiritual content of the ceremony as meditative moment is intended to help leave behind the anxieties and material nature of everyday life.

1 GETTONE/TOKEN
DOM/SUN 22, 16.30-18.00
☀️GIARDINI DEL TORSO
 GALLERIA TINA MODOTTI

 

MATSURI: LO SPIRITO DEL GIAPPONE
MATSURI: THE SPIRIT OF JAPAN
By Giovanna Coen, La Via del Sake

Matsuri è una parola popolare che indica i festival tradizionali giapponesi e significa letteralmente “intrattenimento”. Nei Matsuri si avranno grandi e magnifiche preghiere, processioni in costumi antichi, danze sacre, rappresentazioni di teatro Noh, offerte di doni e banchetti cerimoniali durante i quali viene bevuto il sake, bevanda sacra per la religione Shinto. Attraverso lo sguardo di Giovanna Coen – La Via del Sake e Y.dansha Ky.kai – Iwama Aikid. Trieste – avremo modo di calarci in questa affascinante realtà ed interpretarne riti e suggestioni.

Matsuri is a word used to speak about traditional Japanese festivals and literally means ‘entertainment’. Matsuri include grand prayers, processions in ancient costumes, sacred dances, performances of Noh theatre and the offering of ceremonial gifts and banquets at which sake – considered sacred by the Shinto religion – is drunk. Giovanna Coen – from La Via del Sake and Y.dansha Ky.kai – Iwama Aikid. Trieste – will offer participants the opportunity to immerse themselves in this fascinating reality and learn about its rites and rituals.

LUN/MON 23, 19.00-20.00
☀️☔ GALLERIA TINA MODOTTI

 

HARUKI MURAKAMI AND OTHER LONELY CREATURES
By Associazione culturale Kitsune

Una serata di letture e musica interamente dedicata a ricreare le atmosfere oniriche del celebre scrittore giapponese contemporaneo Haruki Murakami. Che cosa succede quando le storie di Haruki Murakami incontrano canzoni che parlano di pianeti solitari e satelliti che vagano senza meta? Chiara e Stefania del progetto Poesie a Manovella leggeranno estratti dai romanzi più famosi dell’autore, mentre la band Silvia & the Fishes on Friday, con il suo sound sognante e malinconico, vi accompagnerà ancora più a fondo nei mondi paralleli di Haruki Murakami.

An evening of readings and music entirely dedicated to recreating the dreamlike atmospheres of famous contemporary Japanese writer Haruki Murakami. What happens when Murakami’s stories encounter songs that speak of solitary planets and satellites which wander aimlessly through space? Chiara and Stefania of the Poesie a Manovella project will read excerpts from the author’s most famous novels while the dreamlike, melancholy sounds of band Silvia & the Fishes on Friday will accompany you even further into the parallel worlds of Haruki MurakamI.

. VEN/FRI 27, 21.00-23.00
☀️☔ L’OSTERIA LA GIRADA-VIA BALDISSERA 7

 

L’ARCHEOLOGIA NEL CINEMA GIAPPONESE
ARCHEOLOGY IN JAPANESE CINEMA
By Jose Antonio Marmol, Soc. Friulana di Archeologia odv

Quando cerchiamo di comprendere la storia del Giappone, di solito ci concentriamo sulla sua storia medievale e moderna fatta di castelli, samurai, ninja e geishe. Questo è un universo imposto dal cinema, ma la verità è che c’è anche un’altra epoca importante di cui parlare: la Preistoria. Attraverso vari esempi tratti da film famosi di registi come Kurosawa o Miyazaki, analizzeremo la presenza ricorrente della Preistoria in alcuni film, facendo luce sull’importanza di tale epoca nel contesto del cinema nipponico.

When we try to understand Japanese history, we usually concentrate on Medieval and Modern history, which is made of castles, samurai, ninjas and gheishas. This is the universe shown by the cinema, but the truth is that there is another important era to speak of: Prehistory. Using some examples drawn from famous films directed by filmmakers such as Kurosawa o Miyazaki, we will analyze the recurring theme of Prehistory in films, sheding some light on the importance of that era in Nipponese cinema.

GIO/THU 26, 17.30-19.30
☀️☔ SOCIETÀ FRIULANA DI ARCHEOLOGIA
TORRE DI PORTA VILLALTA, VIA MICESIO 2

 

COSÌ PARLÒ HARUKI MURAKAMI
THUS SPOKE HARUKI MURAKAMI
By Mitsugu Harada, Associazione Culturale Italo-Giapponese YUJO

Haruki Murakami potrebbe essere uno dei vostri scrittori preferiti, ma siete sicuri di conoscerlo fino in fondo? Oltre a scrivere romanzi e racconti, Murakami pubblica anche saggi, ma molti di questi non sono mai stati tradotti. Questo incontro vi guiderà, attraverso gli occhi di un giapponese, alla scoperta dei pensieri del romanziere, che si trovano in varie raccolte di saggi, come “Yagate Kanashiki Gaikokugo” (“Ad un certo punto la lingua straniera ci rende tristi”, 1994) e “Shokugyoutoshiteno Shousetsuka” (“Romanziere per professione”, 2015). Gli argomenti trattati spazieranno dalla sua idea di essere scrittore alla sua permanenza in Italia durante la fine degli anni ’80. Un incontro imperdibile per immergersi nell’immaginario di questo amatissimo scrittore.

Haruki Murakami might be one of your favorite writers, but just how well do you really know him? As well as writing novels and stories, Murakami also writes essays, many of which have never been translated. In this talk, your Japanese host will take you on a journey of discovery through the novelist’s ideas, which can be found in his various collections of essays, such as “Yagate Kanashiki Gaikokugo” (“Eventually Comes the Sadness of the Foreign Language”, 1994) and “Shokugyoutoshiteno Shousetsuka” (“Novelist by Profession”, 2015). The topics covered will range from his ideas about being a writer to his stay in Italy during the late ‘80s. An unmissable event where participants will be immersed in the imagination of this beloved writer.

1 GETTONE/TOKEN
SAB/SAT 28, 17.30-18.30
☀️☔ GALLERIA TINA MODOTTI